Renzi potrebbe ingoiare il Conte ter ma non subito: diteci se ci volete o no, basta risentimenti

giovedì 28 Gennaio 18:36 - di Adele Sirocchi

Matteo Renzi sale al Quirinale ma senza fare nomi. Poi esce e dice ai giornalisti: “Ora basta fango contro di noi, ci dicano se ci vogliono in una maggioranza politica oppure no“. Italia viva è disponibile sia per un governo politico sia per un governo istituzionale. Quindi racconta di avere sentito Giuseppe Conte nel pomeriggio: “Gli ho detto che non ci sono risentimenti nei suoi confronti”. Ma non è un sì immediato al suo terzo mandato da presidente del Consiglio. Italia Viva preferirebbe un mandato esplorativo per rimettere a fuoco le questioni da affrontare.

Renzi pronto a digerire un Conte ter ma non subito

Dinanzi alle insistenze dei cronisti, dunque, Renzi lascia capire di essere disponibile a digerire un Conte ter. Anche se non nomina mai quella formula e insiste sul fatto che prima vanno chiariti gli obiettivi. “Solo poi si decide chi guida la macchina”.

Non è una discussione basata sui risentimenti

“C’è chi pensa – afferma ancora – di far credere che questa sia una discussione tra personalità, per piccoli risentimenti, una narrazione monocorde che non sta né in cielo né in terra. Noi chiediamo di discutere di contenuti, non ci interessano le poltrone”. Quindi fa notare che lo “spettacolo indecoroso” della caccia al singolo parlamentare non ha dato i suoi frutti.

Renzi: senza di noi non c’è maggioranza

In pratica il messaggio è: senza di noi non ce la fate a governare, e lo dovete ammettere anziché darci degli “irresponsabili”. Noi siamo qui, aspettiamo la vostra mossa.

Discussione vera sul Recovery Plan

“La nostra proposta – continua Renzi – è di portare il paese a una discussione vera sul Recovery Plan, 209 miliardi che sono decisivi. Se spesi male saranno il debito cattivo di cui parla Draghi, se spesi bene sono la soluzione alla crisi. Siamo disponibili per individuare le soluzioni più opportune. Preferiamo un governo di natura politica a un governo di natura istituzionale ma ci dichiariamo disponibili anche ad appoggiare un governo istituzionale”. Ma con quale maggioranza? “Ora deve parlare chi ha messo veti su di noi – conclude Renzi – se ci vogliono siamo pronti a discutere”.

Il commento di Giorgia Meloni

“Bravo Renzi – ha commentato Giorgia Meloni ospite a ‘Dritto e Rovescio’, di Paolo Del Debbio – gli ho sentito dire tutte cose interessanti… Ma dove è stato l’ultimo anno? Perché mi pareva che stesse in maggioranza con il governo… Oggi ci viene a parlare delle priorità per gli italiani e della riapertura delle scuole”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica