Renata Polverini replica al gossip di Dagospia: Luca Lotti è solo un amico. E non sono contiana…

mercoledì 20 Gennaio 8:48 - di Riccardo Angelini
Polverini Lotti

Ma davvero dietro il sì alla fiducia di Renata Polverini si nasconde una relazione con Luca Lotti come ha scritto Dagospia? Ieri il pettegolezzo era sulla bocca di tutti e la Polverini taglia corto: «Non scherziamo, Luca è un mio amico». E ancora: “È vergognoso che, quando si vuole attaccare una donna, si pensi sempre a colpire la sua vita privata, inventando tra l’altro delle falsità. Chi, in un momento così delicato e importante per il Paese, perde tempo dietro a queste illazioni fa semplicemente pena”. Lotti a sua volta parla di notizia destituita di ogni fondamento.

Il tweet di Guido Crosetto su Polverini e Lotti

Dunque ora si scopre anche il gossip sessista. Sempre esistito e sempre intrecciato con la politica fin dai tempi in cui i re di Francia elargivano prebende in base ai desiderata delle favorite che si alternavano nelle loro camere da letto. Non è certo il caso di Renata Polverini, le cui vicende amorose sono affari suoi. In proposito c’è da registrare il tweet assolutorio di Guido Crosetto: “Se le ragioni della Polverini sono sentimentali, non posso che tacere”.

Il giusto spazio alle ragioni del cuore

Certo, tra il brutale gossip di Dagospia e il tweet di Crosetto c’è una bella differenza. Lasciare il giusto spazio alle ragioni del cuore non può diventare  un attacco alle donne. Un modo per trasformarle in “vittime” dopo giravolte così clamorose e non spiegate all’elettorato di riferimento. No, non è accettabile. Chi fa scelte di campo così importanti deve attendersi i contraccolpi. Senza vittimismi.

Polverini verso il partito di Conte

Quindi Polverini racconta al Corriere di avere deciso di convergere su Conte «tra la prima e la seconda chiama. Mi sono detta: “Basta, non posso più stare qui”». Una decisione così importante presa d’impulso? Vabbè. Cosa le hanno promesso? Un ministero? «Ma no. Sono tutti discorsi campati in aria». Lei oggi si definisce «contiana»? «Al momento no». Ci sarà anche lei nel partito di Conte? «Per adesso aderisco al Misto, poi si vedrà». Si sente spesso con il premier? «Ci sentiamo come si fa fra persone normali».

L’elogio dell’attuale premier

Polverini afferma di non essere contiana ma nel parlare dell’attuale premier tradisce un’enfasi che un tempo riservava al vecchio leader, Silvio Berlusconi. «Con Conte – afferma Polverini – l’Italia andrà avanti nell’interesse dei cittadini nel solco dei riferimenti europei ed internazionali che abbiamo sempre avuto».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica