Nasce l’Arsenale delle idee, il forum del pensiero di destra. Il primo appuntamento in streaming

giovedì 21 Gennaio 11:20 - di Redazione

Debutterà domani in diretta Facebook sulla pagina dedicata L’arsenale delle idee, un network di intellettuali di destra che riunisce le Fondazioni e le case editrici di area. E’ il risultato di un impegno preso un anno fa in un convegno organizzato a Padova da Raffaele Zanon, già fondatore dell’associazione culturale Destra Veneta e che oggi comincia a dare i suoi frutti. “In fondo – afferma Zanon – mettere in rete i nostri ‘pensatori’ non è così difficile, sono tutti operativi nel loro piccolo campo, bisogna che le energie si mettano insieme per navigare in mare aperto”.

Il primo appuntamento in rete

La metafora del mare accostata al web ci sta in effetti benissimo. Qui l’Arsenale si presenta venerdì 22 alle 18,30 con la prima presentazione di libri tra le molte che sono in agenda. Il dialogo con l’autore vede protagonista in questa prima iniziativa Giampiero Cannella, col suo libro “Task force 45. Caccia al Califfo“.  Seguiranno altri appuntamenti con Gennaro Malgieri e Marco Valle, che hanno aderito all’iniziativa. Malgieri presenterà il suo “Yukio Mishima, esteta del patriottismo“. Marco Valle parlerà del suo ultimo lavoro, “Suez. Il canale, l’Egitto e l’Italia. Da Venezia a Cavour, da Mussolini a Mattei“. L’Arsenale ha in cantiere un forum ogni settimana con autori, editori ed opinionisti. Si parlerà non solo di libri ma anche degli orizzonti valoriali della destra.

Le adesioni all’Arsenale delle idee

Pre il momento l’Arsenale riunisce la Fondazione Almirante, la Fondazione Tatarella, il Centro Studi Pino Rauti, Fare Futuro, “Ma siamo solo all’inizio – racconta Zanon – e non ci vogliamo limitare a far dialogare tra loro intellettuali e scrittori o registi come Antonello Belluco, che ha aderito all’Arsenale. Noi puntiamo a creare eventi, facendo ricorso al crowdfunding. A organizzare rassegne culturali, mostre, convegni. Vogliamo essere propositivi”. Zanon è consapevole che diverse iniziative del genere sono nate e poi tramontate, ma anche che non bisogna smettere di tentare utilizzando tutti gli strumenti che la rete mette a disposizione.

L’Arsenale ha finora riunito editori come Francesco Giubilei e Alessandro Amorese, giornalisti come Gennaro Sangiuliano, Fabio Meloni, Annalisa Terranova, Giannino della Frattina, Massimo Magliaro, Michele de Feudis. E ancora Fabrizio Tatarella e Alfredo Mantica con la docente di management della Cultura Manuela Lamberti. 

Obiettivi e proposte

L’Arsenale delle idee – spiega Manuela Lamberti – “nasce per rispondere ad un’esigenza che è sentita da più parti: creare nuove occasioni per fare emergere i nostri valori, la nostra cultura, il nostro modo di essere e di pensare a destra. La cultura conta e in quest’ epoca liquida in cui assistiamo al dissolversi della società in forme sempre più individualiste e diseguali, dove sembra realizzarsi nella realtà il tramonto dell’Occidente, noi vogliamo affermare la nostra presenza. Non ci basta essere argine contro il nulla che avanza, opposizione ad una forza dirompente che ci rende monadi consumatrici davanti ad un video. Questo video lo vogliamo usare come strumento di aggregazione, come nuova modalità per ideare, progettare e realizzare”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )