Francobollo per i 100 anni del Pci, Rampelli interroga Conte: “Non ci sono precedenti. Roba da regime”

giovedì 21 Gennaio 20:50 - di Redazione

“Trovo davvero sconcertante che sia realizzato un francobollo per i 100 anni del Partito Comunista Italiano”. Lo dichiara Fabio Rampelli, a dir poco sorpreso dell’iniziativa del governo. Il sigillo delle Poste italiane in ricordo del centenario del partito di Togliatti fa sobbalzare dalla sedia il vicepresidente della Camera.

Rampelli: sconcertante francobollo per i 100 anni del Pci

“A parte il fatto che si tratta una scelta mai fatta in occasione della nascita di partiti”, dice Rampelli. “Il Partito Popolare per esempio, nato nel 1919, non ha goduto dello stesso trattamento. Ma c’è di più. Trasformare la commemorazione della nascita di un partito in un affare di Stato, somiglia più a una scelta da regime totalitario. Che non di una liberal-democrazia”.

L’esponente di FdI annuncia un’interrogazione a Conte

Sul ‘fattaccio’ l’esponente di Fratelli d’Italia ha annunciato un’interrogazione al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli. Lo comunica una nota dell’ufficio stampa del vicepresidente della Camera.

L’annullo del francobollo celebrativo del centenario del Congresso di Livorno si è celebrato presso le Poste Centrali di via Cairoli a Livorno nel corso di una cerimonia. Alla quale sono intervenuti il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, la giunta e il consiglio comunale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )