Roma, tensione a Centocelle: donna prende a calci l’autobus e si scaglia contro i carabinieri

martedì 8 Dicembre 8:58 - di Edoardo Valci
Centocelle

Non si fermano gli episodi di violenza sugli autobus a Roma. Tra aggressioni, insulti e minacce la tensione è alta da tempo. L’ultimo episodio in ordine di tempo è accaduto in via Prenestina, nella zona di Centocelle. Una donna  voleva che il mezzo pubblico la facesse salire fuori dalla fermata prevista. Una furia. Ha bloccato la corsa della linea 150F e ha preso a calci l’autobus.

Centocelle, la vicenda sulla Prenestina

La 32enne probabilmente aveva asscuto alcolici. Gli automobilisti hanno visto la scena e qualcuno ha chiamato i carabinieri che alla fine hanno denunciato la donna. Il tutto ha avuto luogo all’altezza di via Bresaola, fuori dalla fermata prevista. Quando ha capito che l’autista dell’autobus non l’avrebbe fatta salire,  la donna si è messa davanti al mezzo e ne ha fermato la corsa. Ha iniziato a inveire contro il conducente e a prendere a calci il bus.

Gli insulti ai carabinieri

I carabinieri, dopo una chiamata, sono intervenuti e hanno bloccato la 32enne ma non è stato facile. La donna, infatti, si è scagliata contro di loro e li ha insultati. I militari, alla fine, l’hanno condotta in caserma. Ora deve rispondere alle accuse di interruzione di pubblico servizio, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica