Vietato sostenere Trump, Fb censura i post. La denucia del capogruppo di FdI Lollobrigida

martedì 3 Novembre 12:17 - di Robert Perdicchi

“Poco fa è accaduto qualcosa di preoccupante sulla mia pagina Facebook. Dopo appena due minuti dalla pubblicazione di un post su Trump e le imminenti elezioni presidenziali Usa, sulla foto che accompagna il post è apparso un alert con scritto ‘Informazioni parzialmente false'”, è la denuncia di Francesco Lollobrigida, capogruppo di FdI alla Camera, che aveva “osato” sostenere il presidente uscente degli Stati Uniti impegnato da stanotte nella sfida elettorale contro Joe Biden.

Lollobrigida denuncia la censura contro Trump

“Sono almeno tre gli aspetti che reputo scandalosi: primo, impossibile che in soli due minuti si sia potuta effettuare una verifica, il cosiddetto fact-checking, su quanto da me affermato nel post – se ne deduce quindi che l’alert di Facebook sia scattato in automatico senza alcun reale controllo del contenuto. Secondo: sfido in ogni caso chiunque a rintracciare qualcosa di giudicabile come non veritiero nelle righe pubblicate – essendo per lo più considerazioni personali su Trump e valutazioni sul suo operato da presidente. Terzo: l’alert in questione fa passare il messaggio che il sottoscritto divulghi notizie false senza però argomentare quali siano. Il tutto, introducendo di fatto una sorta di ‘reato d’opinione’ e per di più a ridosso delle elezioni americane più attenzionate di sempre”.

“Valuteremo con i nostri esperti tutti i contorni di questa inaccettabile e pericolosa censura”, conclude Lollobrigida, che potrebbe adire le vie legali per fare chiarezza su questo inquietante episodio di censura, non certo il primo sui social.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica