Roma, rom su un’auto di grossa cilindrata crea il panico e sperona la volante della polizia

giovedì 12 Novembre 8:53 - di Paolo Sturaro
campo nomadi

Un rom era uscito dal campo nomadi con una donna e i suoi tre bambini. E probabilmente aveva intenzione di rientrare. Maha creato caos e panico per le strade di Roma. A bordo di un’ auto di grossa cilindrata, alla vista della Polizia ha accelerato la corsa. E da via dei Gordiani altezza via Supino è scappato verso via Monteforte Irpino. Inseguito dagli agenti della Sezione Volanti e del commissariato Torpignattara, non si è mai fermato. Ha effettuato una serie di manovre folli per tornare in via dei Gordiani. Raggiunto da più volanti, ha poi speronato una di queste perdendo il controllo del mezzo in viale Palmiro Togliatti, dove poi l’hanno bloccato. È successo iin piena notte, in zona Prenestina.

Il rom con l’auto di grossa cilindrata

L’uomo, un 34enne rom domiciliato nel campo nomadi di via dei Gordiani, aveva seduta al suo fianco una donna macedone di 30 anni. Nei sedili posteriori, i suoi tre figli tutti piccoli. Gli agenti l’hanno perquisito ed era in possesso di un caricatore per pistola con 9 colpi calibro 22. Accompagnato negli uffici di polizia, è stato arrestato. Dovrà rispondere di resistenza violenza e minacce a Pubblico Ufficiale. Inoltre, di possesso ingiustificato di munizioni e parti di armi e danneggiamento aggravato ai beni dello Stato.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica