Roma, immigrato picchia un autista dell’autobus e lo scaraventa a terra in pieno centro

mercoledì 11 Novembre 8:35 - di Edoardo Valci
autista autobus

Non si ferma la violenza sui mezzi pubblici ed è sempre più incandescente la situazione della zona della Stazione Termini. Un immigrato ha dato in escandescenze e ha aggredito un autista di autobus. È accaduto in piazza dei Cinquecento a Roma. In manette è finito un ventiduenne del Gambia, con vari precedenti.

Il racconto dell’autista dell’autobus

Dopo la segnalazione e l’intervento, i poliziotti hanno ascoltato le parole dell’autista dell’autobus. Ha raccontato che poco prima aveva invitato l’immigrato a indossare la mascherina. Ma il giovane straniero è andato su tutte le furie. All’inizio ha deciso di scendere dal mezzo, poi però ha continuato a creare problemi. È salito a bordo di un altro autobus, ma gli agenti l’hanno intercettato immediatamente. L’hanno Invitato a scendere, lui era sempre privo dei dispositivi di protezione aerea previsti dalla normativa anti-Covid.

L’immigrato ha aggredito anche gli agenti

Quando ha riconosciuto l’autista del bus, l’immigrato si è scagliato contro di lui aggredendolo e colpendolo con calci e pugni fino a scaraventarlo a terra. Malgrado il tentativo di scappare, gli agenti hanno inseguito e fermato il giovane straniero che, sempre furibondo, li ha colpiti da calci e pugni. Accompagnato negli uffici del commissariato Viminale è stato arrestato

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica