I negazionisti esistono anche in Germania e si scontrano in piazza con la polizia

mercoledì 18 Novembre 16:20 - di Robert Perdicchi

Migliaia di persone sono scese in piazza a Berlino per contestare le restrizioni anti-Coronavirus. Secondo la polizia, solo alla Porta di Brandeburgo si sono riunite tra le 5mila e le 10mila persone. Un altro migliaio di persone si è raccolto non lontano dal parlamento, dove i deputati discutono di un emendamento che traduce in legge i decreti sulle misure anti-Coronavirus. La polizia ha minacciato di disperdere i dimostranti se questi non rispetteranno le misure di distanziamento.

La folla di “negazionisti” contesta le nuove leggi sul Covid

La polizia disperde i manifestanti

La polizia di Berlino ha disperso la manifestazione contro la legge in discussione al parlamento sulle restrizioni anti-coronavirus, invitando i partecipanti a lasciare il posto, ed è ricorsa all’uso degli idranti per disperdere la folla, all’interno della quale molti erano senza mascherine. Gli agenti di polizia sono stati attaccati con spray al peperoncino da partecipanti alla protesta, secondo quanto riferito dalla stessa polizia su Twitter. I poliziotti sono stati anche oggetto di un lancio di bottiglie, pietre e petardi. Sono stati compiuti arresti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica