Donzelli: “A Prato gli immigrati positivi non rispettano la quarantena. E il governo?”

sabato 14 Novembre 15:26 - di Redazione

Quarantena solo per gli italiani in Toscana? “Le autorità facciano chiarezza sulla situazione dei contagi nell’ex scuola di Santa Caterina di Prato“, è la richiesta di Giovanni Donzelli. Nell’edificio infatti sono ospitati  72 immigrati richiedenti asilo. Fra i quali, secondo quanto reso noto dalla diocesi, ci sono quattro casi positivi al covid e un operatore.

Toscana, Donzelli:  A Prato gli immigrati entrano ed escono

“Numerosi cittadini – dice il parlamentare di Fratelli d’Italia – ci segnalano che nel centro di accoglienza, gestito dalla Cooperativa 22 della Fondazione Opera di Santa Rita, continuano ad entrare e uscire frequentemente persone. La quarantena non sarebbe così rispettata. Le regole valgono per tutti? Chiediamo nel centro venga rispettata la legge e trasparenza per la serenità degli abitanti della zona. Per questo ho presentato un’interrogazione al governo perché si faccia luce al più presto sulla situazione“.

Agli italiani nuove restrizioni, ‘liberi tutti’ agli ospiti stranieri

“In queste ore – prosegue Donzelli –  i cittadini toscani hanno appreso di dover subire ulteriori restrizioni. A causa dell’incapacità del governo e della Regione di assumere i provvedimenti necessari per frenare il contagio da Covid-19.  Ci pare grottesco che, mentre sono sottoposti a gravi problemi economici e costretti a grossi sacrifici, debbano subire anche le paure causate da ospiti che non rispettano le prescrizioni. Abbiamo chiesto al governo spiegazioni. Vogliamo sapere quali siano i protocolli previsti per quel centro. Se gli immigrati abbiano rispettato le restrizioni e cosa accadrà con l’entrata in vigore della zona rossa in Toscana“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica