Corea, Kim è sparito di nuovo: non si vede da 23 giorni. Lo strano silenzio su Biden e Trump

venerdì 13 Novembre 12:12 - di Filomena Auer
Kim è sparito

Ci risiamo. Kim è sparito. Di nuovo. Il dittatore comunista nordcoreano non appare sulla scena da 23 giorni. Da quando si era fatto vedere al cimitero degli eroi cinesi caduti durante la Guerra di Corea del 1950-53. Da allora, buio completo. E mentre dubbi e sospetti tornano ad evocare lo spettro di una malattia grave. L’incubo di un possibile contagio del Covid. O addirittura qualcosa di ancora più tragico, il silenzio stampa sulle elezioni americane rinfocola i rumors e il mistero che sembrava archiviato…

Kim è sparito di nuovo

Certo non è la prima volta che succede che il dittatore nordcoreano Kim Jong-un svanisca dalla scena senza motivi e senza spiegazioni. Quest’anno, spiega infatti il Corriere della sera che torna a porre inquietanti interrogativi sul leader di Pyongyang, è la quinta volta che il Maresciallo sparisce dai radar per lunghi periodi. E di sicuro, ricomparendo all’improvviso nella scorsa primavera, i sospetti alimentati dalla sparizione che fecero parlare di una grave malattia, dovrebbero essere archiviati. Così come il giallo di una morte cerebrale di cui pure si parlò a lungo durante l’assenza dalle scene del leader comunista. Eppure, il fatto che Kim sia sparito di nuovo torna a far puntare i riflettori sulla Corea del Nord: specie per la stranissima assenza di commenti su Biden e Trump.

Dubbi e sospetti degli osservatori internazionali

E poco conta, forse, che Seul suggerisca di «non attribuire alcun significato» a quest’ultima scomparsa del dittatore. La domanda che circola insistente in queste ore. E forse, dal 22 ottobre scorso – giorno dell’ultima apparizione pubblica di Kim Jong-un – che fine ha fatto il leader? Gli osservatori internazionali non possono fare a meno di chiederselo. Specie oggi, dopo che uno degli ultimi Paesi rimasti in silenzio dall’Election Day negli Stati Uniti, la Cina, si congratula con Joe Biden e Kamala Harris. All’appello manca solo lui: Kim. Ma dalla Corea del Nord tutto tace. Ancora...

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica