Conte balbetta, suda, tossisce. La Gruber gli nomina Draghi e lui va in tilt

martedì 24 Novembre 19:12 - di Hoara Borselli
Conte tossisce

Giuseppe Conte  la scorsa sera   è stato ospite nel programma Lilli Gruber Otto e mezzo. Colpi di tosse e costipazione non hanno nascosto l’evidente nervosismo del Premier.
Numerose le domande poste dalla giornalista di la 7 al Presidente del Consiglio. Che su alcuni temi è apparso totalmente in difficoltà, poco efficace,  nervoso, non convincente, lontano  dal Conte che ad ogni conferenza a reti unificate ha lanciato sprezzante i suoi messaggio sulla potenza di fuoco contro il Covid.  Ieri ha dato dimostrazione di fragilità, di essere in un momento ‘scomodo’.

Conte, imbarazzo tragico

Il Premier  ha spesso sbirciato il  cellulare adagiato sul tavolo per rispondere alle domande della Gruber, arrivando anche a balbettare, sudare e soprattutto tossire in continuazione. Un nervosismo mal celato soprattutto su due domande rivolte dalla conduttrice alle quali Conte è veramente sembrato alle corde. Un tema spinoso è stato quello di Mario Draghi quando il Premier si è sentito rivolgere questa domanda:

Perché non ha mai sentito Mario Draghi?“. Giuseppe Conte rimane silenzio per un paio di secondi facendo avvertire da casa un evidente imbarazzo. La Gruber per rompere il silenzio assordante, spiega : “No no no, per chiedergli dei consigli pratici visto che da economista ed ex Presidente della Bce glieli potrebbe dare. Visto che lei è un avvocato e un politico prestato…”. Conte in difficoltà, abbassa lo sguardo e si morde le labbra e  risponde stizzito: “Vede, io non l’ho fatto certo per spocchia o supponenza. E mi fido del mio Ministro dell’Economia e dei ministri che lavorano al Mef”. Palese tentativo di dare una  giustificazione credibile, sotto interrogazione, in assenza di  argomenti validi che supportassero le sue tesi.

Il web: “Conte, l’arte di non dire niente”

Un altro momento chiave di nervosismo lo ha suscitato  la domanda della conduttrice sugli aiuti economici anti-Covid  non ancora arrivati. ‘Come spiegherà agli italiani che i miliardi promessi non arriveranno mai?”. Una domanda fastidiosissima che ha colto il Presidente del Consiglio impreparato e in serio disagio “Lei è molto pessimista”, ha risposto a denti stretti mentre la Gruber ha replicato precisa: “No, sono solo realista”. Tanti commenti si sono levati sul web per commentare il ‘palcoscenico’ di Conte e i suoi evidenti scricchiolii. Un utente scrive: ‘L’arte di parlare di tutto senza dire niente, di rispondere senza dare risposte, di girare intorno a qualsiasi argomento senza esprimere un solo concetto compiuto’.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )