“Chopin era gay”: ecco i passaggi nascosti delle lettere che rivelano la sua omosessualità

domenica 29 Novembre 8:16 - di Edoardo Valci
Chopin

Gli scritti di Chopin analizzati nei particolari. Gli studiosi del compositore polacco, che morì di tubercolosi in Francia a soli 39 anni, hanno quasi la certezza che fosse gay. Secondo quanto hanno verificato, era attratto dagli uomini ma teneva nascosta la sua omosessualità. A rivelare questa teoria è stata l’emittente svizzera Rsf. Il programma – condotto da Moritz Weber – aveva come titolo Chopin’s men.

Chopin: censura su alcuni passaggi delle lettere

Chi ha analizzato la vita del grande pianista avrebbe, fino ad oggi, omesso tutti quegli elementi che riconducevano al suo omoerotismo. In sostanza avevano censurato anche alcuni passaggi delle sue lettere nel momento in cui le traducevano. Erano gli scritti indirizati ad amici, nonostante il suo legame con la scrittrice George Sand. Va però sottolineato come invece David Frick, traduttore delle sue lettere dal polacco all’inglese, sostiene di non aver mai trovato aggiustamenti o censure di sorta.

Le relazioni con le donne erano un “mantello”

In verità già in passato studiosi e giornalisti avevano scoperto dichiarazioni d’amore rivolte ad altri uomini. Ma anche l’ammissione di Chopin che le relazioni avute con le donne erano «un mantello per i sentimenti nascosti». Questo avrebbe avuto profonde ripercussioni sulla sua persona e sull’arte, come lui stesso aveva confessato in alcuni scritti. «Non ti piace essere baciato», scriveva ad esempio a Tytus Woyciechowski Era un suo ex compagno di scuola e amico, spesso definito come «la mia vita più cara» o «amante carissimo».

Richieste di baci e frasi romantiche

A lui il pianista chiedeva un bacio. «Non ti piace essere baciato, ma ti prego di lasciarmelo fare oggi. Devi pagare per il sogno sconcio che ho avuto su di te stanotte». Poi, vere e proprie frasi romantiche ma anche allusioni giocose e in tono divertito pur con un evidente sottotesto erotico che faceva il paio con la sua frequente ricerca di partner maschili. Ricerca in quel degli “orinatoi” (ossia i bagni pubblici) di Parigi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )