Violenza a Reggio Emilia, 14enne preso a calci nella schiena e colpito alla testa con una pietra

giovedì 15 Ottobre 12:42 - di Fabio Marinangeli
Reggio Emilia

Inseguito, accerchiato e preso a calci e pugni nella schiena e alla nuca da un gruppetto di ragazzini. Lo hanno aggredito senza alcun motivo e l’hanno colpito alla testa con una pietra, facendolo cadere a terra. Poi sono fuggiti. Vittima dell’episodio di bullismo, un 14enne. Per questi fatti, con l’accusa di concorso in lesioni personali aggravate, i carabinieri di Sant’Ilario d’Enza, in provincia di Reggio Emilia, hanno segnalato alla Procura quattro adolescenti. Sono residenti nel reggiano, hanno un’età compresa tra i 14 e i 15 anni, tutti studenti.

Reggio Emilia, il 14enne finisce in ospedale

L’aggressione è avvenuta di sera, in un comune della Val d’Enza. Uno dei ragazzini ha colpito il 14enne con violenza con una pietra, dietro alla testa. Una volta tornato a casa, il minore ha riferito l’accaduto alla madre che ha deciso di portarlo all’ospedale. Dopo le cure del caso, è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni per un trauma cranico non commottivo. Quindi la denuncia ai carabinieri di Sant’Ilario d’Enza che hanno avviato le indagini.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica