Venezia, 72enne palpeggia un’infermiera e tenta di baciarla. Era già stato condannato per violenza sessuale

venerdì 23 Ottobre 10:14 - di Roberto Mariotti
Venezia

Prima ha palpeggiato un’infermiera. Poi un 72enne ha cercato di baciarla nonostante i rifiuti di lei. Per questo i carabinieri di Spinea (Venezia) l’hanno arrestato con l’accusa di violenza sessuale. L’uomo era già sottoposto alla misura alternativa alla pena di una vecchia condanna per violenza sessuale risalente al 2007 quando lavorava a Venezia. Ora è finito in carcere per disposizione del Tribunale di sorveglianza di Venezia.

L’infermiera dell’Ulss a Venezia

Questa volta a subire la violenza è stata una infermiera dell’Ulss che era incaricata dell’assistenza della suocera convivente dell’anziano. L’uomo ha iniziato il “corteggiamento” prima con pesanti apprezzamenti, poi con palpeggiamenti. Nonostante le ferme proteste della donna, l’indagato ha spinto l ‘infermiera contro il muro, tentando di baciarla.

Immediata carcerazione

La vittima ha quindi chiamato i carabinieri di Spinea che, svolti gli accertamenti, hanno informato il Magistrato di Sorveglianza. Il Tribunale ha così emesso un provvedimento di immediata carcerazione del recidivo.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi