Trump dal balcone della Casa Bianca: «Non daremo gli Usa ai socialisti, sono solo fanatici»

domenica 11 Ottobre 8:26 - di Edoardo Valci
Trump dal balcone

Donald Trump parla dal balcone della Casa Bianca. Si affaccia, saluta e rassicura i fan. «Mi sento bene», dice alla folla. Tanti i sostenitori entusiasti presenti, grandi applausi, l’urlo “Ti vogliamo bene”. È il primo intervento dopo le dimissioni dall’ospedale dove è stato ricoverato per il Covid-19. «Sconfiggeremo il virus cinese», promette il presidente americano.

Trump dal balcone: no ai socialisti

«Non permetteremo che il nostro Paese diventi una nazione socialista», dice nell’evento organizzato da Blexit, una campagna per portare gli afroamericani a votare per il Tycoon. Gli elettori afroamericani e latinos «respingono le politiche socialiste radicali di sinistra dei democratici», incalza il presidemte. «I negozi di afroamericani e latinos sono stati devastati dai fanatici di sinistra».

La prima mossa e lo spot con Fauci

Quella di Trump dal balcone è una mossa che ha spiazzato i democratici. Arriva a ridosso del primo spot elettorale dedicato alla guarigione del presidente americano dal coronavirus. Sono inserite parole di lode di Anthony Fauci. Il popolare infettivologo della Casa Bianca dice: «Non posso immaginare che qualcuno possa fare di più»,

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica