Si stacca una lastra di marmo in aula: Bongiorno ferita, esce dal processo in sedia a rotelle (video)

sabato 3 Ottobre 16:07 - di Giulia Melodia

In aula si stacca una lastra di marmo pesante 50 Kg: l’avvocato Giulia Bongiorno si ferisce alla gamba, ed esce dal processo Salvini in sedia a rotelle. A raccontare quella che è davvero un’incredibile vicenda, che dell’increscioso, è lo stesso leader della Lega. Il quale, parlando in conferenza stampa della mattinata e dell’udienza che lo ha visto protagonista a Catania, a un certo punto si è rivolto direttamente al ministro Bonafede. Rilevando: «Voglio raccontare una nota a margine davvero surreale». E dire surreale è davvero dire poco (vedere il video linkato dal sito del Corriere della sera per credere)…

Processo a Salvini, si stacca una lastra di marmo in aula: ferita la Bongiorno

Dunque, prosegue il suo racconto-denuncia Matteo Salvini, «l’avvocato Bongiorno è entrata in Tribunale sulla sue gambe. Ed è uscita sulla sedia a rotelle: in attesa che il giudice uscisse dalla camera di consiglio, una lastra di marmo di 50 kg si è staccata dalla parete piombando sulla caviglia di Giulia, arrivata a metà tra la caviglia e il tendine. Ditemi voi se è normale». Non solo: a stretto giro il segretario del Carroccio aggiunge anche qualcosa sul danno e sulla beffa che ne consegue. E così, sempre durante l’incontro coi giornalisti a Catania, Salvini insiste: «L’immagine che diamo dell’italia nel mondo è quantomeno particolare… Ovviamente non dò la responsabilità di quanto accaduto al mio legale al Presidente del Tribunale. Ma – specifica un istante dopo – chiedo al ministro Bonafede se è normale che in un tribunale si stacchino lastre di marmo sulle gambe degli avvocati presenti. Penso che si chiuderà un processo e se ne aprirà un altro»…

 

Tweet di Giulia Bongiorno sulla lastra di marmo che l'ha ferita

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica