Sallusti mette Renzi spalle al muro: «Hai sbagliato, devi chiedere scusa a Salvini» (video)

lunedì 5 Ottobre 13:19 - di Gabriele Alberti
Salvini Renzi

Alessandro Sallusti inchioda Matteo Renzi con parole molto dure e ultimative sul caso Gregoretti. “Garantisti con se stessi e giustizialisti con gli avversari”. Qualcosa non torna. A “Non è l’Arena” da Massimo Giletti, il direttore del Giornale, ha  messo con le spalle al muro il leader di Italia Viva  e gli ha chiesto per una volta di essere coerente con se stesso. Renzi in una diretta social si era lamentato che l’inchiesta aperta dalla magistratura sulla sua fondazione Open sia finita in un nulla di fatto. Ora, coerenza vorrebbe un passo successivo, alla luce della richiesta di archiviazione del processo a Salvini per sequestro di persona.

Sallusti: “Renzi non fare il garantista solo con te stesso”

Renzi per coerenza dovrebbe fare un passo indietro. I suoi voti sono stati determinanti per mandare il leader della Lega, ex ministro degli Interni, a processo. Un processo, come si è visto, finito già prima di nascere. “Escludo che una persona dell’esperienza di Renzi – incalza Sallusti con una logica che non fa una grinza – non avesse capito che quello a Salvini era un processo politico; e che quindi il senato non avrebbe dovuto dare l’autorizzazione a procedere. Mi aspetto che faccia un ‘sessanta strullii’ (la sua rubrica social ) in cui dica: ‘Scusa Salvini, ho sbagliato a mandarti a processo”. Renzi piagnucolò: «Dieci mesi fa centinaia di finanzieri inviati dalla Procura di Firenze hanno perquisito le case di cittadini non indagati “rei” di aver finanziato in modo legittimo e trasparente la Leopolda. Per settimane i giornali, i politici, gli addetti ai lavori hanno parlato di quella vicenda: il caso Open. La Cassazione ha stabilito che le perquisizioni erano illegittime: chi ci chiederà scusa? tuonò il leader di Italia Viva Matteo Renzi.

Renzi coerente? Salvini gongola

Ora vale lo stesso, anche se cambia il destinatario di un processo-burla: Salvini. Dirà le stesse cose, lamentandosi dell’operato della magistratura? La coerenza, riferita a Renzi, è parola grossa. Lo sa benissimo Sallusti, che ha fatto bene a lanciare la provocazione.  Dal video si può osservare un elemento divertente, l’espressione beata di Matteo Salvini, ospite  di Giletti, mentre Sallusti completa il suo intervento. Un’espressione di plauso, ma anche ironico. E’ il primo lui, probabilmente, a sapere che coerenza e Renzi stanno bene insieme come il diavolo e l’acqua santa…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica