Roma, lite tra cani finisce nel sangue: immigrato tunisino aggredisce a coltellate un 28enne

sabato 31 Ottobre 8:50 - di Paolo Sturaro
lite tra cani

Violenza a Roma, nei pressi della circonvallazione Cornelia. Tutto è partito da una lite tra cani che ha alzato la tensione finendo incredibilmente con un’aggressione a coltellate. La vittima è un 28enne italiano. Un immigrato tunisino l’ha colpito a una mano e la conseguenza è una prognosi di trenta giorni. I carabinieri hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali l’immigrato tunuisino, che ha 31 anni e precedenti.

Lite tra cani, il coltello e l’aggressione

Secondo quanto ricostruito dai militari della stazione di Montespaccato, i cani del tunisino hanno attaccato il cane al guinzaglio di una ragazza. Tra i due padroni si sarebbe così innescata una lite. Due italiani hanno assistito alla scena e sono intervenuti per capire cosa stesse accadendo. Per tutta risposta il tunisino – forse pensando che i due volessero aggredirlo – ha tirato fuori un grosso coltello, tipo machete. Subito dopo, ha sferrato un colpo a uno dei due, ferendo poi anche l’altro.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi