Rapinatore ucciso dalla polizia a Napoli: aveva 17 anni. Il suo complice è il figlio di Genny ‘a carogna

domenica 4 Ottobre 10:43 - di Penelope Corrado
genny a' carogna

Vengono sentite in questura a Napoli, per ricostruire la dinamica dei fatti, le vittime della rapina avvenuta questa mattina in via Duomo, nei pressi della zona portuale, in cui è rimasto ucciso un rapinatore di 17 anni ed è stato arrestato il suo complice, il figlio dell’ex capo ultras del Napoli Genny a’ carogna.

Il rapinatore ucciso dai falchi della polizia

Secondo quanto ricostruito finora, due giovani a bordo di uno scooter hanno bloccato un’auto e armati di pistola stavano rapinando le tre persone a bordo. Sul posto è intervento un equipaggio dei Falchi della polizia. Nel corso dell’intervento, uno dei due rapinatori, un 17enne, è rimasto ucciso da un colpo di pistola mentre l’altro, un 18enne è stato arrestato. Entrambi erano già conosciuti alle forze dell’ordine. L’arma utilizzata per la rapina è stata sequestrata. Mentre lo scooter utilizzato per la rapina è risultato rubato.

La rapina è avvenuta alle 4.30. I due hanno affiancato tre automobilisti nella zona tra via Duomo e via Marina, zona portuale, probabilmente nel tentativo di rubare loro cellulari e denaro. In quel momento passavano degli agenti in borghese, un equipaggio della Squadra Falchi della questura, e ci sarebbe stato un conflitto a fuoco in cui i poliziotti avrebbero risposto agli spari dei rapinatori. Il ferito è piantonato in ospedale. L’arma utilizzata per la tentata rapina è stata sequestrata.

Chi è Genny la carogna

Il complice della vittima, un giovane di 18 anni, è il figlio di Gennaro De Tommaso, ricordato come Genny ‘a carogna. L’uomo ottenne fama popolare prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina nel 2014, quando fu ucciso Ciro Esposito, sostenitore azzurro da parte di un ultras romanista. Con fare camorristico, Genny ‘a carogna prese il comando della trattativa con le forze dell’ordine e il capitano del Napoli Marek Hamsik per non far disputare la partita. De Tommaso venne arrestato per altri reati e da tempo è diventato collaboratore di giustizia.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica