Addio a Eddie Van Halen: il leggendario chitarrista stroncato da un cancro alla gola (video)

mercoledì 7 Ottobre 8:35 - di Edoardo Valci
Eddie Van Halen

Addio a Eddie Van Halen. Il leggendario chitarrista 65enne, fondatore dei “Van Halen”, è morto a causa di un cancro alla gola per il quale era in cura da tempo. A darne notizia attraverso un post su Twitter è il figlio Wolfgang. «Non posso credere di doverlo scrivere, ma mio padre, Edward Lodewijk Van Halen, ha perso la sua lunga e ardua battaglia con il cancro. È stato il miglior padre che potessi desiderare. Ogni momento che ho passato con lui sul palco e fuori è stato un dono. Il mio cuore è a pezzi e non credo mi riprenderò mai del tutto da questa perdita. Ti voglio tanto bene, Papà».

La morte di Eddie Van Halen

Secondo quanto riportato dal sito Tmz, l’artista si è spento al St. John’s Hospital di Santa Monica. Al suo fianco la moglie Janie, il figlio Wolfgang, e Alex, suo fratello e batterista della band che portava il loro nome. Le condizioni del chitarrista si erano aggravate nelle ultime 72 ore e il tumore alla gola aveva colpito anche il cervello e altri organi.

Per anni ha avuto problemi di salute

Oltre al successo Eddie Val Halen fu anche tormento da continui problemi di salute. Ha sofferto di lesioni persistenti a causa delle acrobazie sul palcoscenico. Nel 2000 gli fu diagnosticato un i cancro alla lingua della quale ha subito l’asportazione per circa un terzo. Ha anche lottato a lungo contro l’alcolismo e l’abuso di droghe, nel 2007 finì persino in riabilitazione.

A 12 anni la passione per la chitarra

Di origini olandesi ma emigrato con la famiglia negli Usa a soli sette anni, Eddie Van Halen si avvicinò  alla musica sin da piccolo, iniziando con la batteria. A dodici anni scoprì la passione per la chitarra. Invece, il fratello passò alla batteria. Assieme al bassista Michael Anthony e al cantante David Lee Roth alla fine degli anni ’70 diedero vita ai Van Halen. La band si affermò subito sulla scena musicale internazionale. L’album 1984 in solo un anno diventò cinque volte disco di platino. E il celebre singolo Jump ha fatto storia.

La tecnica del tapping

La band vinse il Grammy Award 1992 per la miglior interpretazione hard rock con l’album For Unlawful Carnal Knowledge. Nel gennaio 2007 i Van Halen vengono inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame. Ma la band non sarebbe quello che è senza Eddie Van Alen. Anche se non inventò la tecnica del tapping a due mani, la perfezionò e la introdusse al grande pubblico. Nonostante fosse un virtuoso della chitarra elettrica, non imparò mai a leggere la musica. «Non so un c… di scale o di teoria musicale», disse in un’intervista al Rolling Stone nel 1980.

Eddie Van Halen, Il video di Jump

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica