Tamponi sbagliati da Lampedusa. Marsilio: “Scovati 5 immigrati positivi tra i negativi”

martedì 8 Settembre 18:13 - di Redazione
Ma come vengono eseguiti i tamponi agli immigrati che sbarcano sulle nostre coste? Se lo chiede Marco Marsilio che su Facebook denuncia il pasticciaccio dei migranti provenienti da Lampedusa e ospitati in Abruzzo.

Marsilio: immigrati positivi con certificato negativo

“L’attenzione massima che la Regione Abruzzo sta dedicando alla tutela della salute – spiega il governatore di Fratelli d’Italia – ha portato a effettuare i tamponi ai 42 migranti arrivati da Lampedusa. E alloggiati all’Hotel Continental di Vasto. Nonostante fossero in possesso di un ‘tampone negativo’ effettuato alla partenza”.
Esito? “Il risultato emerso – continua Marsilio – ha evidenziato che 5 sono invece positivi. E un tampone dovrà essere effettuato nuovamente perché risultato dubbio. È immediatamente scattato il protocollo di sicurezza della Asl di Chieti. Che ha isolato gli immigranti positivi. Rimane lo sconcerto – conclude – per la leggerezza con cui queste persone vengono fatte viaggiare attraverso le regioni italiane. Dopo controlli che non sempre sono veritieri”.

Meloni: sono loro i veri negazionisti del virus

Il governo giallorosso spalanca le porte all’immigrazione incontrollata e poi scarica sulle Regioni l’emergenza sanitaria. E’ il commento di Giorgia Meloni alla ‘sconcertante’ la denuncia del governatore dell’Abruzzo. “Il ministero dell’Interno aveva assicurato che sui 42 immigrati sbarcati a Lampedusa e mandati in un albergo di Vasto erano stati fatti i tampon.iE che erano risultati negativi al Covid-19. Falso”, scrive su Fb la leader di Fratelli d’Italia. “Dopo un secondo tampone, 5 immigrati sono risultati positivi. La sinistra insegue gli italiani con i droni, impone regole severissime anti-contagio agli italiani. E poi lascia girare indisturbata per l’Italia gente venuta da chissà dove. E senza assicurarsi che non rappresentino un rischio per la salute. Un governo di irresponsabili: i veri negazionisti del virus.

Rampelli: presenterò un’interrogazione alla Camera

La denuncia del governatore dell’Abruzzo lascia sconcertato Fabio Rampelli. “Gravissima la testimonianza di Marco Marsilio. Costretto a far ripetere i tamponi sui migranti per sospetto contagio. Il gruppo diretto a Vasto era risultato negativo ai tamponi effettuati dopo lo sbarco. Come sono stati fatti e da chi?”.

“Chi chiude un occhio sulla salute degli immigrati?”

Non vorremmo – dichiara il vicepresidente della Camera –  che pur di liberare Lampedusa si chiudesse un occhio sulle reali condizioni di salute di chi arriva dall’Africa. Rischiando di spargere il contagio in tutte le regioni attraversate nel corso del trasferimento. Sulla questione sto depositando un’interrogazione. Voglio sapere con quali modalità vengono effettuati le analisi e i controlli agli immigrati. E su chi ricada la responsabilità delle false certificazioni“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica