Strage di Bologna, presentazione de “Le verità negate” alla Fondazione AN, mercoledì alle 18

lunedì 7 settembre 16:46 - di Augusta Cesari
Strage di Bologna

Arriva in tutte le librerie  “Le verità negate – Bologna 2 Agosto 1980” , edito dalla casa editrice  Ferrogallico, diretta da Marco Carucci. Appuntamento mercoledì, 9 settembre,  alla Sala convegni della Fondazione Alleanza Nazionale, alle ore 18, per la prima presentazione pubblica di questo volume prezioso (via della Scrofa 39) che avrà un primo “battesimo”  alla Camera, alle ore 14. Interverranno Paola Frassinetti, Federico Mollicone, Massimiliano Mazzanti, oltre naturalmente agli autori.

Si tratta di una una graphic novel scritta con scrupolo giornalistico da Riccardo Pelliccetti, disegnata da Francesco Bisaro e curata da Valerio Cutonilli per l’importante apparato di note a corredo e per tutti i riferimenti alla vicenda giudiziaria. Il libro come già anticipato nell’anteprima sul Secolo d’Italia i primi di agosto, è arricchito da due dossier di Massimiliano Mazzanti, giornalista e scrittore:  il primo sulla vicenda della salma della povera Maria Fresu e sulla presenza di una 86° vittima mai identificata dagli inquirenti; il secondo è un dossier chiarificatore sulla questione dei presunti fondi della P2 volti a finanziare i Nar per la strage di Bologna.

Strage di Bologna, un libro coraggioso

A quarant’anni dalla più tragica strage che l’Italia del dopoguerra abbia conosciuto, Ferrogallico porta in libreria una graphic novel coraggiosa. Oltre la “verità giudiziaria”, il fumetto di indagine giornalistica ripercorre tutte le “piste” che la Procura della Repubblica di Bologna non ha voluto seguire . O alle quali non ha voluto dare credito investigativo. La veste grafica, i dialoghi, le illustrazioni costituiscono un mix molto felice nella ricostruzione dei fatti:  un lavoro denso e documentato che inchioda il lettore in una narrazione a fumetti avvincente come un legal thriller.

Un documento prezioso

“Le verità negate” contiene un’ intervista esclusiva che Stefano Sparti (figlio del teste chiave del processo di Bologna per la condanna degli esponenti dei NAR) ha rilasciato all’ autore Riccardo Pelliccetti. Oltre 30 pagine di documenti inediti raccontano verità diverse da quelle giudiziarie e documentano le tesi e le suggestioni che il fumetto propone.
Le prefazioni di Nicola Porro e Gian Marco Chiocci assieme all’ intervento dell’On. Paola Frassinetti (Fondatrice e membro dell’ Intergruppo parlamentare “La Verità oltre il segreto”) completano un albo a fumetti che mancava. Il libro ha generato molta attesa e per questo, oltre alla data romana di mercoledì, il tour delle “Verità Negate”  ha già molte date fissate e numerose altre in via di organizzazione in tutta Italia:

– 16 Settembre ore 21.00 – Bologna
– 22 Settembre ore 18.00- Verona
– 25 Settembre ore 21.00 – Trieste
– 29 Settembre ore 21.00 – Milano
– 10 Ottobre – Pietrasanta

In quarant’anni innumerevoli voci  hanno creduto, se non direttamente indicato, una verità diversa da quella dei giudici di Bologna. C’è di che spaziare, tra depistaggi, notizie e informative trascurate dagli investigatori; presenze inquietanti a Bologna il giorno della strage; riscontri fattivi del coinvolgimento del terrorismo internazionale. E ancora, le evidenze delle ultime perizie: che sono arrivate a dimostrare la presenza di una 86° vittima (mai identificata) della strage. Sembra proprio che i dubbi e le domande su quanto accadde quel maledetto 2 Agosto del 1980, siano ben maggiori delle incrollabili certezze delle sentenze bolognesi. Per questo la presentazione del volume è un appuntamento prezioso per tutti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica