Sorpresa: il primo sindaco musulmano d’Italia è della Lega. Eletto a Malo, nel Vicentino

venerdì 25 Settembre 11:01 - di Redazione

Un sindaco musulmano che, a sorpresa, è anche un esponente della Lega sul territorio. Accade a Malo, in provincia di Vicenza, dove Moreno Marsetti è stato appena eletto sindaco con il 44,4% delle preferenze dei suoi concittadini.

Il primo sindaco musulmano è della Lega

E così dopo l’elezione del primo senatore nero alla Lega spetta un altro primato: quello dell’elezione del primo sindaco musulmano d’Italia. Alla faccia di chi accusa il partito di Salvini di razzismo e islamofobia.

“Grande festa all’interno della sua comunità – scrive Il Giornale – con tanto di bottiglia di spumante stappata per celebrare l’evento. Sono tanti i cittadini di Malo che si sono fermati per congratularsi con il nuovo sindaco, già conosciuto in città perché nominato assessore alla sicurezza nella giunta precedente”.

Marsetti: sarò sindaco di tutti

“Sarò il sindaco di tutti i maladensi”, ha dichiarato Marsetti. “Non mi aspettavo queste percentuali, è un gran risultato. È stato premiato il mio lavoro negli ultimi cinque anni come assessore”. Nel suo programma c’è l’intento di dare maggiore efficienza alla macchina comunale e l’incontro con i rappresentanti delle categorie per dare più impulso allo sviluppo locale. Tra gli obiettivi c’è anche quello della fusione con il piccolo comune di Monte di Malo, confinante con Malo.

Marsetti ha dichiarato di avere già sentito il parroco del paese che amministra e di essere pronto a una completa e leale collaborazione. Ha poi specificato di non essere un musulmano praticante e di rispettare tutte le religioni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica