Scandalo al Pascale di Napoli: oncologo vicino al Pd accusato di violenza sessuale sulle pazienti (video)

giovedì 17 settembre 11:57 - di Robert Perdicchi

Le accuse sono gravissime, ecco perché è scattata la sospensione immediata dal servizio prestato al polo di eccellenza nella cura del cancro, il “Pascale” di Napoli. Con l’accusa di violenza sessuale ai danni di due pazienti dovrà astenersi dal servizio, e attendere l’esito delle indagini, il medico Raffaele Tortoriello (scheda), medico vicino al Pd, specialista senologo presso l’istituto nazionale per la cura dei Tumori Pascale di Napoli. Un nome autorevole, un medico dal curriculum prestigioso costretto a difendersi da accuse di presunte, gravissime, molestie, ai danni di due sue pazienti.

L’indagine, condotta dagli agenti del commissariato Arenella e dalla squadra mobile, è partita dopo una denuncia delle persone molestate. La decisione di sospendere l’oncologo è stata presa dal pool Fasce deboli della Procura, coordinato dal procuratore aggiunto Raffaello Falcone, ha chiesto e ottenuto dal giudice l’applicazione della misura cautelare interdittiva per la durata di dodici mesi.

Raffaele Tortoriello e l’impegno con il Pd

Il dottor Tortoriello si occupa principalmente di chirurgia senologica, tumore della mammella e trattamento della patologia mammaria anche in Day Surgery, di chirurgia ricostruttiva mammaria a seguito di mastectomia e di chirurgia minivasiva per piccole lesioni del tumore mammario. È Docente presso l’Università SUN e Federico II di Napoli per i Corsi di Laurea in Scienze Infermieristiche e Tecnici di Radiologia, di Chirurgia Genarale e Semeiotica.

Il professionista è  impegnato in politica, è vicino al Pd, di cui è coordinatore di un forum programmatico. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica