Sbarcano dalla nave quarantena e vengono arrestati: 5 tunisini espulsi e rientrati illegalmente

mercoledì 30 Settembre 17:22 - di Redazione

Nel corso delle operazioni di sbarco dalla nave-quarantena “Gnv Azzurra“, attraccata al porto di Augusta, gli agenti di polizia hanno individuato e arrestato 5 immigrati irregolari, tutti tunisini, destinatari in Italia a vario titolo di provvedimenti di espulsione o di ordini di carcerazione.

Per tutti è così scattato l’arresto perché, a vario titolo, già espulsi dal territorio nazionale sono rientrati illegalmente in Italia. Due di loro, inoltre, sono destinatari di altrettanti ordini di carcerazione per aver commesso “gravi e numerosi reati” in regioni del Nord Italia.

Nel mese di agosto circa 600 migranti sbarcati sulle coste siciliane sono stati ospitati sulla nave per trascorrervi il periodo di quarantena in base alle norme anti Covid. Si sono anche verificate, a bordo della nave, proteste dei migranti che pretendevano di scendere subito o che non gradivano il confinamento obbligatorio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica