Roma, giovane rumeno a torso nudo e tatuato terrorizza un ragazzo con un coltello e lo rapina

martedì 8 settembre 8:45 - di Paolo Sturaro
giovane rumeno

Ancora violenza a Roma e provincia. Tre amici stavano chiacchierando tranquillamente per strada, A un tratto un giovane rumeno li ha avvicinati. Era a torso nudo, con un vistoso tatuaggio raffigurante un’immagine religiosa. Ha chiesto una sigaretta al ragazzo individuato come vittima. Subito dopo si sono avvicinati altre due persone – anche loro romene – che erano in compagnia del primo. E si erano messi a parlare tra loro. A questo punto il giovane romeno tatuato ha tirato fuori un coltello e ha rapinato la vittima di circa 60 euro. Poi ha preso la via della fuga.

La fuga del giovane rumeno e dei complici

Dopo aver avuto la segnalazione, i poliziotti di Anzio-Nettuno sono intervenuti e hanno ascoltato il racconto della vittima. Subito dopo, hanno diramato le descrizioni alla sala operativa dando il via alla ricerca dei tre ragazzi, unitamente ad altre pattuglie. A poca distanza, hanno notato tre ragazzi corrispondenti alle descrizioni. I giovani aggressori hanno capito di essere stati scoperti e sono scappati. I poliziotti però ne hanno bloccato uno. Era in possesso di circa 80 euro. Identificato, si trattava di un giovane rumeno di 23 anni. L’hanno condotto negli uffici di polizia e arrestato per il reato di rapina aggravata in concorso. Successivamente, è stato portato nel carcere di Rebibbia.

Sulle tracce degli altri due responsabili

Immediatamente gli investigatori si sono messi sulle tracce degli altri due responsabili della rapina, controllando tutti i posti di aggregazione dei ragazzi. Alla fine, sono arrivati ad individuare sulle spiagge di Nettuno, grazie al vistoso tatuaggio sul dorso, il giovane rumeno che aveva avvicinato con una scusa i tre giovani.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica