Pavia, a 14 mesi in coma: i medici trovano tracce di marijuana nelle urine della piccola

domenica 27 Settembre 12:32 - di Fabio Marinangeli
a 14 mesi in coma

A 14 mesi in coma. La droga, l’angoscia, la corsa in ospedale. Una vicenda che ha tenuto in tensione un’intera comunità in Lomellina. E che fortunatamente non ha avuto un esito tragico, anche se si è temuto il peggio. Grande paura per una bambina di appena 14 mesi che è stata portata in coma al Policlinico San Matteo di Pavia. I medici le hanno trovato tracce di marijuana nelle urine. A riportare la notizia è La Provincia Pavese.

A 14 mesi in coma, il ricovero in pediatria

La piccola – come riportano le cronache – si è ripresa nel giro di alcuni giorni. Subito dopo, è stata trasferita in una struttura protetta per decisione del Tribunale dei Minorenni di Milano. Da qualche giorno la bambina non stava bene. Poi i genitori, che vivono in Lomellina, l’hanno vista cadere in un sonno sempre più profondo. A quel punto hanno deciso di portarla in pediatria al San Matteo, dove è arrivata in coma. Alla scoperta delle tracce di marijuana, i medici hanno avvisato la polizia ed è stata aperta un’inchiesta per accertare le responsabilità. L’ipotesi più accreditata al momento è che abbia raccolto una piccola quantità di cannabis lasciata dai genitori sul tavolo o caduta per terra.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica