Milano, i romeni se la ridono: si filmano mentre fanno i borseggi nelle stazioni della metro

giovedì 17 settembre 9:46 - di Liliana Giobbi
Milano metro

La polizia ha arrestato a Milano due borseggiatori romeni, uno di 25 anni e uno di 28, entrambi con precedenti di polizia. Devono rispondere alle accuse di indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento in concorso. Uno sfregio enorme, si filmavano mentre facevano i borseggi. A chiamare gli agenti, la responsabile di un esercizio commerciale di via Brunelleschi. In pieno pomeriggio, infatti, si erano presentate due persone. Qualche giorno prima avevano tentato più volte di acquistare merce esposta nel locale, utilizzando una carta di pagamento. Ma le transazioni erano state puntualmente negate dal dispositivo di pagamento in uso al negozio.

Milano, borseggiatori romeni in azione nella metro

I poliziotti si sono dunque recati sul posto e hanno simulato un controllo cominciando dai romeni. Alla vista degli agenti, i due hanno immediatamente mostrato un certo nervosismo. In particolare il 25enne che, con una mossa repentina, ha gettato via un oggetto per disfarsene in fretta. Si trattava della stessa carta di pagamento con la quale, poco prima dell’arrivo degli agenti, stava provando a pagare uno smartphone del valore di 1.200 euro.

Il furto della carta di credito

Gli accertamenti degli agenti hanno appurato che la carta apparteneva a una donna la quale, circa un’ora prima, ne aveva chiesto il blocco all’istituto bancario. Questo, a seguito di un borseggio subìto nella stessa mattinata e ad alcuni prelievi fraudolenti operati nei momenti successivi al furto. La stessa donna, contattata dagli agenti, aveva inoltre dichiarato il furto anche di uno smartphone.

Milano, i video nelle stazioni della metro

Le indagini sul telefono cellulare di proprietà del 25enne hanno permesso ai poliziotti di scoprire come i romeni, insieme ad altri complici, fosse solito filmare i borseggi che facevano a Milano nelle stazioni della metro ai danni dei passeggeri.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica