Covid, gli esperti: “Fate sesso con la mascherina”. Piovono ironie e polemiche, la scienza si divide

venerdì 4 settembre 9:13 - di Paolo Sturaro
sesso con la mascherina

È destinato a creare polemiche e ironie il consiglio delle autorità sanitarie canadesi di fare sesso con la mascherina. Nel testo firmato da Theresa Tam, Chief Public Health Officer, si evidenzia il rischio di contagio. E si suggerisce di «evitare baci, contatto viso a viso e vicinanza eccessiva». Quindi, considerare l’ipotesi di utilizzare una mascherina che copra naso e bocca. Ebbene, secondo il virologo Fabrizio Pregliasco, «le goccioline emesse respirando possono rappresentare un rischio, se si hanno rapporti con un soggetto asintomatico». Ragion per cui «il suggerimento relativo alla mascherina ha senso. Pensò però sia poco applicabile nella pratica».

Sesso con la mascherina, la posizione di Bassetti

«Sono quelle cose che scrivi sapendo che uno non le fa. Io sono per il buonsenso, ovvero prescrivo delle indicazioni solo se sono sicuro che tutti le possono seguire. Diversamente, è meglio non darle». Così Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova.

«Una cosa irrealizzabile»

«Se non avessi visto che lo mandava il dipartimento canadese mi sarei fatto una grassa risata. Mi spiace leggere che si dica di fare sesso con la mascherina e non si menzioni invece l’uso del preservativo. Dire a due ragazzi di mettere la mascherina per fare sesso è come dire ai bambini di 5 anni di metterla per tutta la durata delle lezioni», conclude Bassetti.

Caruso: «La sicurezza nei rapporti è relativa»

Interviene Salvo Caruso, presidente della Federazione italiana di sessuologia scientifica. Sesso con la mascherina a prova di Covid-19? «Sembra un po’ di essere tornati indietro nel tempo: la mascherina è il nuovo condom. La sicurezza nei rapporti è relativa: non conosciamo mai bene nemmeno il partner abituale e non possiamo escludere che abbia altri rapporti. Sulla base della modalità di trasmissione di Covid-19, però, ha senso l’invito a ricorrere alla mascherina. Ma soprattutto non dobbiamo dimenticare il “vecchio” condom. Si sa ancora poco sulla presenza del virus nel liquido seminale o nelle secrezioni femminili. Anche se al momento» il contagio per questa via «parrebbe non avvenire».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica