“Berlusconi è depresso, vuole tornare in ospedale”. Ma lo staff del Cavaliere smentisce

sabato 26 Settembre 18:55 - di Guido Liberati
Berlusconi

Le notizie diffuse sono totalmente prive di fondamento. Il presidente continua il suo periodo di isolamento a casa, è comunque al lavoro, ha partecipato al Summit Ppe e oggi ha in programma diverse riunioni. Non ha mai chiesto nè desiderato – come è ovvio – di poter tornare in ospedale». Lo precisa una nota dello staff di Silvio Berlusconi facendo riferimento a notizie riportate da alcuni siti secondo i quali il leader azzurro, ancora positivo al Covid, avrebbe espresso desiderio di essere nuovamente ricoverato.

L’indiscrezione di “Repubblica”

A riportare l’indiscrezione, Repubblica, secondo cui l’ex premier, nonostante abbia sconfitto la polmonite che il 3 settembre scorso ne aveva imposto il trasferimento al San Raffaele, avrebbe chiesto espressamente di essere nuovamente ricoverato. Alla base di questo desiderio la spossatezza e la lieve depressione che il Cavaliere starebbe sperimentando in questi giorni di post-infezione, spiegabili tanto con aspetti medici quanto psicologici.

“Tampone positivo, ma la carica virale è bassa”

“E’ una positività al coronavirus Sars-CoV-2 molto bassa” quella del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. “E non richiede terapie. Lui è totalmente asintomatico. Siamo a quei livelli ‘borderline’ in cui ci si chiede sempre se questi soggetti siano veramente infettanti o meno. Succede”. A spiegarlo è il virologo Massimo Clementi, ordinario di Microbiologia e Virologia all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Irccs ospedale San Raffaele.

Berlusconi è positivo al Covid dal 2 settembre

L’ex premier era risultato positivo al tampone il 2 settembre. Poi il 4 si era deciso per il suo ricovero al San Raffaele, dopo che gli esami avevano indicato la presenza di un principio di polmonite bilaterale. E’ stato trattato con l’antivirale remdesivir e dimesso il 14 settembre per proseguire con l’isolamento a domicilio. Oggi, dopo circa 25 giorni, è ancora positivo, ma Clementi assicura: “Sta bene, è totalmente asintomatico. Forse un po’ abbattuto dal dover stare ancora in isolamento e non poter essere totalmente fuori da questa storia. Ma succede. Abbiamo avuto casi di positività molto più lunga”, conclude l’esperto.

Il 29 settembre il presidente di Forza Italia compie 84 anni. Tuttavia, non sono state programmate feste né appuntamenti particolari, sia per limitare al minimo gli impegni sia per evitare qualsiasi possibilità di contatto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica