Attacco hacker ai profili della ministra Azzolina, l’incursione ha la firma di Anonymous

venerdì 25 Settembre 15:21 - di Redazione

Ha una firma l’attacco hacker della scorsa settimana nei confronti delle strutture informatiche del ministero dell’Istruzione guidato da Lucia Azzolina. L’incursione informatica è stato rivendicata dagli hacker di Anonymous. “Siamo stati noi” hanno annunciato gli attivisti del movimento di protesta online.

Anonymous rivendica l’attacco hacker contro la Azzolina

Sugli attacchi, avvenuti in concomitanza con la riapertura delle scuole, la Procura di Roma ha aperto un fascicolo per il reato di accesso abusivo a sistema informatico. L’inchiesta è affidato al pm Eugenio Albamonte che coordina le indagini condotte dalla Polizia Postale.

Attaccati i profili social della ministra

A fare le spese dell’hackeraggio non solo il sito ministeriale ma anche i profili social della ministra più impopolare del governo Conte. In molti casi si tratta di richieste anomale di cambi di password. O azioni per introdursi nella gestione dei profili social e delle caselle mail.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica