Valentino Rossi vivo per miracolo: drammatico e spettacolare incidente in Austria (video)

domenica 16 agosto 17:06 - di Redazione
Moto Gp

Spettacolare – si fa per dire – incidente, che poteva causare una tragedia. Ma fortunatamente si è risolto senza gravi danni durante il Gran premio della MotoGp in Austria. Dopo un contatto tra Zarco e Morbidelli le moto dei piloti hanno carambolato più volte, attraversando in volo la pista e la traiettoria di Nalentino Rossi e Maverick Vinales, sfiorandoli ma senza colpirli. Zarco si è rialzato subito, Morbidelli è stato sottoposto ad una Tac di controllo, ma è uscito dal centro medico del circuito sulle proprie gambe. Un miracolo. La gara poi è ripresa ed è stata vinta da Andrea Dovizioso su Ducati. Seconda la Suzuki dello spagnolo Joan Mir, terza un’altra Ducati, quella dell’australiano Jack Miller.

Fortuna e tecnologia evitano la tragedia

Solo con una buona dose di fortuna  e con la tecnologia al servizio dei piloti si può spiegare il doppio miracolo di oggi. Che ha evitato conseguenze tragiche dopo gli spaventosi incidenti nelle gare di Moto2 e MotoGp: entrambe interrotte dalla bandiera rossa. Hafizh Syahrin, 26 anni, decima stagione nel motomondiale, deve la vita ad una buona dose di fortuna. E all’abilità dei colleghi che gli sono sfrecciati intorno, riuscendo a schivarlo;  mentre lui rotolava sull’asfalto del Red bull Ring. E, ultimo ma non ultimo, all’airbag che dal 2018 è obbligatorio in tutte le categorie. Nella MotoGp le moto di Johann Zarco e Franco Morbidelli, impazzite dopo un contatto, hanno solo  attraversato le traiettorie di Valentino Rossi e Maverick Vinales, senza toccarli. Un miracolo. Valentino Rossi è sotto choc:  s’è visto sfrecciare a pochi centimetri dal casco i 160 chili della Yamaha di Morbidelli. Le due moto sembravano due proiettili. Il 41enne di Tavullia ha visto letteralmente la morte in faccia. Il francese è ha riportato una forte escoriazione ad un fianco. L’italiano è stato sottoposto ad una tac. Nessun danno grave, ma resterà 24 ore in osservazione.

 

L’Ira di Valentino Rossi

“L’incidente Zarco-Morbidelli? Ho preso tanta paura. Sono scosso, riprendere la gara è stata dura. Il santo dei motociclisti ha fatto una grande lavoro, è stata una cosa molto pericolosa, si sta perdendo il rispetto per gli avversari. In pista devi essere aggressivo, ma Zarco non è nuovo a queste cose. E’ un matto scatenato”. Ai microfoni di Sky Rossi scatena a modo suo il disappunto verso il collega. Il ‘dottore’ della Yamaha aggiunge. “Può essere sia stato il rischio più grande della mia carriera, è stato un momento molto pericoloso”. Ora auspica una presa di posizione disciplinare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica