Sondrio, egiziano violenta quattro donne in una notte. Le fermava con una scusa, poi…

giovedì 6 agosto 14:27 - di Redazione
Sondrio stupro

Da giorni la città di Sondrio era in preda al panico. Finalmente è stato arrestato all’alba il giovane autore di quattro violenze sessuali. Tutte  commesse nella notte dello scorso 2 agosto  ai danni di alcune ragazze che, in momenti diversi, stavano rincasando. Il fermo è stato effettuato dagli investigatori della Squadra Mobile della questura di Sondrio. Hanno condotto le indagini in tempi rapidi dopo la denuncia della vittima di uno dei pesanti approcci a sfondo sessuale. E’ stato Il Giorno a darne notizia.

Strupri a Sondrio, egiziano arrestato

Una delle vittime ha dichiarato di essersela vista brutta. Il suo racconto è stato dolente ed è tutt’ora sotto choc. Ha faticato  non poco a sfuggire all’aggressione notturna.  Si tratta di un 26enne di origine egiziana, ora in custodia cautelare in carcere. Il gip Antonio De Rosa lo ha deciso su richiesta del sostituto procuratore Chiara Costagliola. E’ lei che ha coordinato le indagini-lampo degli investigatori del vicequestore Carlo Bartelli, dirigente della Mobile. L’accusa è violenza sessuale.

Un giorno di ordinaria follia

Gli episodi si sono verificati nella notte tra l’1 e il 2 agosto nel capoluogo della Valtellina, quando le giovani stavano rincasando in momenti diversi. Gli uomini del vicequestore Carlo Bartelli hanno individuato in tempi rapidi il 26enne di origine egiziana residente in città. Una giovane commerciante ha denunciato di avere avuto non poche difficoltà  a sottrarsi al pedinamento dell’uomo avvenuto mentre attorno a mezzanotte rincasava. L’egiziano l’aveva avvicinata con la scusa di farsi accendere una sigaretta. Poi le aveva chiaramente manifestato l’intenzione di avere un rapporto sessuale con lei. Al rifiuto, aveva iniziato a seguirla. Altre donne hanno riferito in questura di essere state importunate la stessa notte e con le stesse modalità.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica