Santanchè e Galli, scontro durissimo: «La gente sta finendo in mezzo a una strada» (video)

mercoledì 19 agosto 14:41 - di Gabriele Alberti

Daniela Santanchè contro il professore Massimo Galli. Un scontro tutto da vedere. È successo in diretta alla trasmissione In Onda, condotta su La7 da David Parenzo e Luca Telese. Si discuteva  dei provvedimenti del governo sulla chiusura delle discoteche. Chiusura arrivata dopo che alle stesse era stato dato l’ok alle riaperture. Il professore Galli si era detto favorevole, cavalcando l’idea , pur dal suo punto di vista di studioso, che ora sarebbero i giovani e le discoteche il problema della diffusione della pandemia.  Al che la parlamentare di FdI è balzata sulla sedia.

Santanchè a Galli: “Lei distingue lavoratori di serie A e di serie B”

“Vede, lei Professore prima ha detto una cosa molto importante, i diritti primari, il lavoro: e poi come mai lei non ha rispetto per le 100mila persone, gli occupati, che lavorano anche nelle discoteche? Quindi lei mi vuole dire che ci sono lavori di serie A e di serie B“. E, ha aggiunto: “A nessuno importa se domani mattina sono in mezzo a una strada”. “Non ho detto questo” – ha ribadito  stizzito il Professor Galli. Ma la Santanchè, che è un’imprenditrice e i problemi del settore conosce bene, non si ferma. “Questa gente qua lavora, da domani mattina non ha il reddito di cittadinanza per stare a casa sulla poltrona”. Alla fine il professore ha ripreso la parola e tentato di chiarire: ”Ho parlato di diritto al lavoro come diritto primario e ho detto che gli imprenditori, in caso di chiusura delle discoteche, andavano aiutati”.

Le provocazioni di Parenzo

Il discorso è poi confluito sulla scuola, con le riaperture che sono ancora un’incognita e con la rivolta dei presidi, a cui la Azzolina sta lasciando ogni responsabilità. La Santanchè poi ha spiegato cosa avrebbe fatto se fosse stata ministro della Pubblica Istruzione: “Mi sarei preoccupata di avere molte più aule, perché in Italia è questo ora il grande problema”, conclude la Santanchè. Non da oggi. E con questo ha azzittito Parenzo che ha tentato di provocarla da subito e a più riprese.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica