Salvini: «Fanno sbarcare balordi che sputazzano, infettano e fanno quello che vogliono»

domenica 9 agosto 10:57 - di Gianluca Corrente
Salvini

«Gli italiani sono tenuti sotto ostaggio, a distanza e mascherinati e intanto fanno sbarcare migliaia di balordi. E questi balordi fanno quello che vogliono, vanno dove vogliono, sputazzano, infettano. E basta, e basta: se le regole ci sono dovrebbero valere per tutti». Lo ha affermato  Matteo Salvini, durante un comizio a San Vincenzo, in provincia di Livorno.

Salvini: «Arrivano da una strana guerra…»

«Ci sono dei migranti», ha aggiunto il leader della Lega, «che arrivano da una guerra strana. Infatti,sbarcano tutti tra i 25 e i 27 anni, belli, robusti, muscolosi, con il barboncino al guinzaglio, il cappello di paglia, l’anellino e il telefonino. Questi la guerra ce la portano in Italia, non sono loro che scappano dalla guerra».

«Tra un po’ ti chiedono perché ti sei tuffato»

«Per andare in spiaggia si chiede la mascherina, a quelli che sbarcano a Lampedusa chi la chiede la mascherina? E il distanziamento, i sacrifici, l’attenzione…», ha detto Salvini. «Vanno in mezzo agli ombrelloni a vedere se c’è un metro, un metro e mezzo tra un ombrellone e un ombrellone. Tra un po’ ti chiedono, quando esci dall’acqua, perché ti sei tuffato senza mascherina e hanno fatto sbarcare 15mila migranti che sono in giro per l’Italia a fare casino e a portare virus e confusione. Che regola è?».

L’attacco a Conte sul silenzio di Palazzo Chigi

«Anche sulle zone rosse Conte mente sapendo di mentire», ha detto ancora Salvini. «E non ha mai risposto nemmeno a quanto dichiarato il 21 aprile scorso dal dirigente del ministero della Salute, Andrea Urbani. Dall’inizio del 2020 il governo aveva un piano segreto per contrastare il Covid-19, ma non l’aveva diffuso per non scatenare il panico. Perché Palazzo Chigi non avvertì almeno le Regioni? Perché Palazzo Chigi non ha mai risposto alle richieste di chiarimento dei governatori?».

Salvini e quei voli per la Cina

«E perché», ha concluso Salvini, «a metà febbraio, la Farnesina annunciava il decollo di un volo da Brindisi con 18 tonnellate di guanti, mascherine, tute e occhiali protettivi destinate alla Cina? Il governosapeva dei rischi per il Paese, ma aiutava Pechino e impoveriva le scorte nazionali? Bugiardi, irresponsabili, anti-italiani: Conte e i suoi ministri si dimettano».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica