Roma, immigrato nigeriano scatena il caos: testate agli agenti, morsi e calci all’auto della polizia

giovedì 27 agosto 8:15 - di Edoardo Valci
immigrato nigeriano

I poliziotti hanno arrestato un 25enne immigrato nigeriano a Roma. Ubriaco, è entrato in un bar e ha scaraventato  tutto all’aria. Poi ha aggredito anche gli agenti intervenuti.

L’immigrato nigeriano scatena il caos

Quando ha fatto il suo ingresso nel locale, ha iniziato a rovescire a terra gli oggetti che si trovavano sul bancone e sui tavolini. Non voleva saperne di uscire dall’esercizio. Quando sul posto sono intervenuti gli agenti di Porta Pia l’immigrato nigeriano si è scagliato contro di loro e ha cercato di colpirli. Con non poca difficoltà i poliziotti l’hanno fatto salire sull’auto di servizio dove ha continuato a scalciare e a dimenarsi. Ha tentato di colpire gli operatori a testate.

Vari tentativi di aggredire gli agenti

Poi, malgrado fosse assicurato dalla cintura di sicurezza, è riuscito a distendersi sui sedili. Ha iniziato a colpire l’autovettura con calci sulla portiera, danneggiandola. Una volta giunti negli uffici di polizia, l’immigrato nigeriano ha continuato ad avere un atteggiamento aggressivo. In più di un’occasione ha cercato di colpire nuovamente gli agenti con calci e pugni tentando anche di morderli.

L’immigrato nigeriano è un “senza fissa dimora”

Al termine degli accertamenti, dopo il foto segnalamento, l’immigrato nigeriano, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato. Deve rispondere alle accuse di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento ai beni dello Stato.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica