Paura a Pordenone, violenta rissa tra immigrati in piazza: tra loro anche un richiedente asilo

mercoledì 19 Agosto 10:36 - di Roberto Mariotti
Pordenone

Alta tensione nella centralissima piazzetta Cavour a Pordenone. Paura tra la gente, colpi violenti. Protagonisti tre immigrati – tra i quali anche un richiedente asilo – che sono arrrivati alle mani con una furia incredibile. Per separarli è stato necessario un deciso intervento delle forze dell’ordine. Numerosi residenti, infatti, hanno chiamato la polizia facendo accorrere due equipaggi della Squadra Volante.

Pordenone, il tentativo di aggredire di nuovo

Gli agenti hanno trovato solo un 23enne pakistano con una ferita lacero contusa all’altezza del ginocchio. Il ragazzo ha raccontato agli agenti che in due l’avevano picchiato per futili motivi. E ha descritto dettagliatamente gli aggressori. Sulla base di questi elementi, i poliziotti hanno rintracciato un 22enne afghano richiedente asilo. Era in evidente stato di ebbrezza alcolica. Durante il controllo ha cercato di divincolarsi e di aggredire di nuovo la vittima.

Gli immigrati strappano i moduli con i loro dati

Poco distante gli agenti hanno bloccato l’altro aggressore. Si tratta di un ventenne pakistano, titolare di permesso di soggiorno per protezione internazionale. Il permesso però era scaduto e non c’era la richiesta di rinnovo nei termini previsti. Accompagnati negli Uffici della Questura, i due non hanno voluto fornire i documenti e le proprie generalità, strappando i moduli dove erano stati riportati i loro dati.  I due erano già noti alle forze dell’ordine perstupefacenti, lesioni, rapina e furto.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica