Molestie sessuali a Milano, marocchino aggredisce una donna alla fermata del bus per palpeggiarla

domenica 2 Agosto 10:21 - di Liliana Giobbi
marocchino

Violenza sessuale nel quartiere Barona di Milano. Gli agenti hanno arrestato un marocchino di 23 anni, con precedenti e irregolare in Italia. La vittima è una 24enne ucraina. Il giovane immigrato aveva preso di mira la donna perché era sola e probabilmente riteneva potesse agire in modo pressoché indisturbato nei suoi abusi, mettendole paura.

Il marocchino ha aggredito la donna alle spalle

La 24enne, però, ha avuto coraggio ed è stata pronta a reagire, riuscendo a venir fuori dalla situazione di pericolo. Tutto ha avuto luogo alla fermata Atm di fronte all’ospedale San Paolo. La donna stava attendendo l’autobus quando il marocchino l’ha avvicinata alle spalle. All’improvviso l’ha aggredita e ha iniziato a palpeggiarla con insistenza nelle parti intime.

La reazione, l’arrivo degli agenti

Inizialmente la donna ha vissuto momenti di terrore. Poi ha reagito e ha cominciato a urlare chiedendo aiuto. Le guardie giurate di Italpol hanno sentito e sono intervenute, bloccando il marocchino. Poi sono arrivati gli agenti della Polizia che l’hanno arrestato e portato in carcere.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica