Meloni: cari fautori del Mes, ascoltate il ministro greco che spiega il suo no (video)

mercoledì 5 agosto 18:02 - di Redazione

Hanno colpito Giorgia Meloni le parole del ministro greco per le politiche europee che in un’intervista al Tg2  spiega perché la Grecia ha detto no al Mes. Miltiadis Varvitsiotis spiega che la pressione del memorandum è molto forte. E che dire sì al mes avrebbe significato ripetere la storia della troika in Grecia.

“Ascoltate e giudicate voi stessi – è il commento di Giorgia Meloni – le parole del ministro greco per le politiche Ue. Ecco perché la Grecia ha detto no al “nuovo” Mes per l’emergenza covid. Un video da far vedere e rivedere a chi vorrebbe far cadere l’Italia in questo trappolone. NO MES”.

Il no al mes non è stato solo quello della Grecia. Anche Spagna e Portogallo hanno respinto il Mes. In base al trattato Ue che l’ha istituito, questo fondo può concedere prestiti soltanto con «rigorose condizionalità». E proprio il timore di condizionalità che potrebbero limitare le sovranità particolari degli Stati ha messo in guardia i governi, già sotto osservazione da parte dei cosiddetti paesi frugali dell’Ue.

"Abbiamo vissuto 10 anni con il Mes e abbiamo la coscienza di cosa sia un memorandum. Non è una storia facile, l'Europa…

Pubblicato da Giorgia Meloni su Mercoledì 5 agosto 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Cervohold 6 agosto 2020

    Cara Giorgia, i social-catto-comunisti nostrani vogliono imporre le loro folli regole economiche alla cubana, quale miglior aiuto dal MES, strumento di oppressione sociale e fiscale dell’Europa social-comunista ? Si fanno forza per lo stato di necessità del Covid 19…………….in realtà vogliono sperperare i sudati risparmi degli italiani che sono sempre stati l’unico motore di progresso del Paese dal 1948 in poi; dopo la Magistratura da cancellare e ricreare, devono essere azzerate tutte le imposte dirette ed indirette che colpiscono oltre al reddito il valore di un bene, in caso contrario niente investimenti e niente lavoro.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica