L’infettivologo Bassetti: «Basta catastrofismo, il virus è meno aggressivo. Lo prova la vera scienza»

domenica 23 agosto 12:07 - di Fabio Marinangeli
Bassetti

Il virus è mutato e ora sembrerebbe «meno aggressivo e virulento». È quanto sostiene Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino. Su facebook pubblica i risultati di uno studio scientifico sul Covid. «Ecco un dato che tutti aspettavamo e che alcuni di noi avevano ampiamente previsto già tre mesi fa. Dopo la carica virale ridotta (dimostrata dalle pubblicazioni dell’amico Massimo Clementi), c’èv a dimostrazione che il Covid è mutato. Il lavoro scientifico in pre-print (quindi non ancora peer-reviewed) vede tra gli autori, non solo il grande Robert Gallo, scopritore del virus dell’Hiv, ma anche l’italiano Massimo Ciccozzi», scrive il virologo.

Bassetti: «La mutazione rende meno aggressivo il virus»

«La mutazione trovata nel virus – evidenzia Bassetti – sembrerebbe renderlo meno aggressivo e virulento. Ovviamente aspettiamo la pubblicazione su una prestigiosa rivista ad alto indice di impatto e anche altri studi simili. Questa osservazione confermerebbe quello che abbiamo osservato nelle ultime settimane in Italia. Grazie alla scienza, quella fatta di passione e ricerca. Quella vera. Quella che amo».7

«I contagiati oggi sono soprattutto gli asintomatici»

Bassetti chiude poi con un post scriptum legato ai dati relativi al contagio in Italia: «Oggi ci sono mille contagiati per la maggioranza asintomatici con soli tre decessi e una riduzione dei malati gravi. Ma a nessuno interessa dirlo. Le regole sono sempre le stesse (D-M-L), ma basta catastrofismo».

Ciccozzi: «È importante rispettare la distanza»

La conferma alle parole di Bassetti arriva proprio da Ciccozzi. «La scoperta di questa delezione è un elemento interessante. Ma voglio sottolineare che resta importante continuare a rispettare la distanza e ad usare le mascherine per contenere la diffusione di questo virus. Come abbiamo visto in questi mesi estivi, si diffonde con facilità», sottolinea all’Adnkronos Salute. Ciccozzi è il responsabile dell’Unità di statistica medica ed epidemiologia molecolare dell’Università Campus BioMedico.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica