Il maltempo devasta il Nord Italia. Domani allarme arancione nel Lazio, Toscana e Abruzzo

domenica 30 agosto 19:56 - di Lucio Meo

Le forti precipitazioni degli ultimi giorni stanno mettendo a dura prova il Nord Italia, con danni ingenti in Veneto, in particolare nel Vicentino, e in territorio altoatesino, con piogge, temporali, frane ed esondazioni. Nella giornata del controesodo l’A22 è stata chiusa nel tratto tra Bolzano Sud e San Michele per il violento maltempo che si è abbattuto sull’Alto Adige.

Nelle città di Chiusa si è verificata un’esondazione del fiume Isarco. La Protezione civile ha invitato la popolazione a lasciare le strade e le piazze pubbliche, e a portarsi nei piani superiori degli edifici. L’ondata di piena sta raggiungendo l’abitato di Egna. I residenti nelle seguenti strade del Comune di Egna vengono preventivamente evacuata. Situazione critica anche per il traffico ferroviario. La linea del Brennero è stata chiusa nei pressi di Chiusa. Anche in Bassa atesina la situazione è tenuta costantemente monitorata.

Allarme maltempo anche nel Centro Italia

La perturbazione legata alla precedente, attualmente sulle Baleari, nella giornata di domani attraverserà l’Italia, transitando poi velocemente verso i settori balcanici. Tutto ciò determinerà una fase di maltempo su gran parte delle nostre regioni centrali in estensione alle regioni del Nord-Est, con associato un rinforzo dei venti settentrionali su gran parte del Centro-Sud e un sensibile e generalizzato calo termico.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che estende ed integra quelli diffusi nei giorni precedenti. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

Attenzione massima nel Lazio e in Toscana

L’avviso prevede dal primo-mattino di domani, lunedì 31 agosto, precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, dapprima su Lazio e Toscana, in rapida estensione a Umbria, Abruzzo, Marche, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Lombardia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Dalla tarda mattinata di domani si prevedono, inoltre, venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali dapprima sui settori tirrenici di Lazio e Campania, in estensione a Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia, con mareggiate lungo le coste esposte.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica