Di Maio sbeffeggiato, quanto vale la sua parola: ridicolo, ecco cosa scriveva su doppio mandato

venerdì 14 agosto 18:40 - di Alberto Consoli
Di Maio

“La regola dei due mandati non è mai stata messa in discussione. E non si tocca né quest’anno né il prossimo né mai. Questo è certo come l’alternanza delle stagioni”.  Sta circolando molto un tweet in cui Luigi Di Maio diceva che qualunque ipotesi di cambiare il doppio mandato era una bufala: risale al 31 dicembre 2018.  E accusava i giornalisti e chiunque subodorasse o scrivesse il contrario. Oggi che come scrive sui sociale Giorgia Meloni “cala il sipario” su questa  ex regola aurea, abbiamo la prova di quanto valgano le parole di Di Maio. Zero. 

Di Maio: “Regola sacrosanta”

Senza dignità. I social stanno stritolando la farsa della votazione sulla piattaforma Roussau Il giudizio politico è implacabile: “14 agosto 2020. Il M5S abolisce di fatto la regola dei due mandati. Sipario“. Pungente su twitter la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Che ironizza sul cambio di rotta del Movimento 5 Stelle, riguardo la regola del secondo mandato. E’ lei a postare una  vecchia dichiarazione del ministro degli Esteri Luigi Di Maio. L’ipocrisia con cui Il Movimento rinnega se stesso è forse più oscena della cosa in sé. Il fare finta di nulla, il non ricordare precedenti promesse con gli elettori. La poltrona logora chi non ce l’ha. In un video Di Maio definiva addirittura “Sacrosanta” la regola del mandato unico. Basta fare una ricerchina su Internet per ascoltare le promesse da marinaio dell’allora capo dei cinquestelle . “Ci consente  di avere tempi ben limitati per ottenere risultati”, diceva espressamente. Ecco la fine indecorosa. Nelle mani di chi stiamo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica