Alla faccia del divieto di assembramento: decine di immigrati musulmani pregano in piazza (video)

sabato 29 agosto 18:23 - di Lara Rastellino
Immigrati musulmani pregano in piazza frame da video su Twitter

Islamabad? No, Roma. Incredibile, ma vero. Alla faccia del divieto di assembramento. Magari in molti anche sprovvisti di dispositivi di protezione individuale. Mentre i bollettini della Protezione civile e i report dai reparti ospedalieri denunciano l’aumento dei contagi e in tutte le città si riaccende la paura del virus (e il timore di nuovi lockdown), nella capitale, decine e decine di immigrati musulmani pregano in piazza. Piazza Vittorio, per l’esattezza, adagiata sul colle Esquilino, una volta presidio della Chinatown capitolino, oggi condivisa dalle comunità cinesi con una sempre più nutrita popolazione islamica. Un cittadino di passaggio in zona non può non notare la scena: e un video postato dal sito di RadioSavana sul proprio account social ritwitta la vicenda e accende l’indignazione dei romani.

Roma, decine e decine di immigrati musulmani pregano in piazza

Sono divisi in gruppetti, certo. Magari tra congiunti. E tra un gruppo e un altro forse i fedeli islamici hanno provato anche a rispettare una certa distanza. Ma nell’insieme l’immagine è abbastanza sconcertante. Certo, non è certo la prima volta. E Piazza Vittorio non è di sicuro l’unica area della capitale in cui accade qualcosa del genere. Ma una situazione così estesa e plateale fa davvero caso a sé, e si differenzia  da tanti altri episodi analoghi. Già, perché in piena emergenza sanitaria. Con il virus tornato ad alzare la testa. I cittadini chiamati a non abbassare la guardia…

Che fine ha fatto il divieto di assembramento?

Tra restrizioni, divieti e sanzioni, anche la libertà di fede e di culto dovrebbe declinarsi all’emergenzialità della situazione. Qui tolleranza, democrazia, rispetto del multi-culturalismo non c’entrano. Qui, come rimarcano molti commenti in coda al video che circola sul web, scatenando indignazione e proteste, è in gioco la salute di tutti. A partire da quella degli immigrati devoti, riunitisi in massa lungo i marciapiedi di una piazza capitolina, presidiata per la preghiera rivolta alla Mecca.

#RadioSavana pic.twitter.com/BLYyPDNxLl

— RadioSavana (@RadioSavana) August 28, 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica