Violenza a Catania, 27enne picchia la moglie per avere la card del reddito di cittadinanza

venerdì 24 Luglio 10:07 - di Liliana Giobbi
moglie

«Dammi la card del reddito di cittadinanza». Al rifiuto della moglie giù con le botte. Un’altra storia di violenza, stavolta a Misterbianco, nel catanese. I carabinieri hanno arrestato un 27enne che per farsi riconsegnare la card non avrebbe esitato a picchiare la moglie 26enne. L’uomo, accusato di maltrattamenti in famiglia, ha aggredito la donna, giudicata poi guaribile in 10 giorni. Lei cercava di fargli capire che la card rappresentava l’unica fonte di sostentamento per lei stessa e il figlio di 13 mesi.

L’aggressione alla moglie, l’arrivo dei carabinieri

La moglie ha chiamato i carabinieri dopo essere stata aggredita. L’uomo da tempo aveva lasciato la casa familiare per trasferirsi nell’abitazione dei genitori in un paese dell’hinterland. L’episodio, l’ultimo di una lunga serie, ha convinto la donna a denunciare il marito, elencando gli episodi nei quali, senza motivazioni, si era in passato scagliato contro di lei nel corso degli otto anni di matrimonio.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica