Va a cena con gli amici in Versilia, protesta per il servizio e il ristoratore gli sferra un pugno in faccia

giovedì 9 luglio 9:06 - di Gianluca Corrente
Reggio Emilia

Una cena finita decisamente male quella di un uomo di Correggio, in provincia di Reggio Emilia. Lo scorso febbraio aveva deciso di recarsi in un locale della Versilia. Accomodatosi ad un tavolo con alcuni conoscenti, dopo aver atteso inutilmente di essere servito, ha avanzato le proprie rimostranze al ristoratore.

Da Reggio Emilia al pugno in Versilia

L’esercente, però, non ha gradito le proteste. Per tutta risposta ha aggredito il cliente colpendolo con un pugno al volto, fratturandogli il naso. L’uomo ha dovuto far ricorso alle cure mediche. Una volta rientrato a casa, si è rivolto ai carabinieri della locale Stazione i quali hanno avviato le indagini e hanno identificato l’aggressore in un 36enne abitante in provincia di La Spezia. Conclusi gli accertamenti, i Carabinieri di Correggio hanno provveduto alla sua segnalazione all’Autorità Giudiziaria reggiana, dinanzi alla quale dovrà ora rispondere del reato di lesioni personali.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica