Uccide i genitori e vaga per le strade con le mani sporche di sangue: orrore a Torino

martedì 14 Luglio 8:49 - di Giorgio Sigona
uccide i genitori

Uccide i genitori a Torino e poi vaga per le strade di Collegno. Un terribile fatto di sangue scuote un’intera città. Un trentenne è stato sottoposto a fermo per duplice omicidio. I carabinieri l’hanno fermato in strada poco prima della mezzanotte. Era in stato confusionale e aveva le mani ancora sporche di sangue. Ai militari che lo hanno portato in caserma per accertamenti il giovane ha confessato di aver ucciso il padre e la madre, rispettivamente di 69 e 60 anni, in casa, nel quartiere Mirafiori a Torino.

Uccide i genitori e poi vaga per le strade

Dai primi accertamenti dei carabinieri del Comando provinciale di Torino, nel pomeriggio di ieri, il giovane al culmine di un litigio per futili motivi, avrebbe accoltellato a morte i genitori che si erano recati nella sua abitazione per fargli visita. Dopo il delitto l’uomo sarebbe rimasto qualche ora sul posto per poi iniziare a vagare senza meta a bordo autovettura della madre, prima di venire rintracciato in strada dai militari. Sino ancora in corso i rilievi nell’appartamento dove sono state trovate le vittime e dove sono stati sequestrati 8 coltelli da cucina.

Dopo il massacro, veglia sui cadaveri

Il giovane, 30 anni, è stato interrogato dalla pm e sottoposto a fermo per il duplice omicidio. Dopo aver compiuto il massacro, ha vegliato i cadaveri. Sequestrati 8 coltelli da cucina. Il sopralluogo ed i rilievi sulla scena del crimine sono stati effettuati dagli uomini del nucleo investigativo del comando provinciale. Le vittime sono Giuseppina Valetti e Daniele Ferrero.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica