Scuola, novità in arrivo: test sierologici per prof e bidelli. Esami a campione per gli alunni

martedì 7 Luglio 13:04 - di Franco Bianchini
scuola

Test sierologici per insegnanti e bidelli. È una delle misure per garantire un rientro a scuola in sicurezza a settembre. Come si legge su notizie.it, che fa riferimento a informazioni del Corriere della Sera, sono stati prospettati due milioni di test sierologici destinati a docenti e bidelli. Le novità spuntano fuori a mano a mano, con la Azzolina che continua, incredibilmente, a navigare a vista.

A scuola il personale dev’essere “sano”

Il presupposto ò chiaro: tutto il personale scolastico deve essere “sano”. In questo modo non mette a repentaglio né la propria salute né quella dei più piccoli. Nel documento consegnato da Comitato tecnico scientifico al presidente del Consiglio Conte gli esperti invitano il governo alla massima prudenza.

Prima della ripartenza, due milioni di test

Dovranno essere effettuati circa 2 milioni di test poco prima della ripartenza della scuola che riapriranno i battenti i primi di settembre per quanto concerne tutte quelle operazioni burocratiche che coinvolge personale docenti ed Ata. La scuola, poi, riaprirà ufficialmente il 14 settembre sebbene in alcune aree territoriali potrà essere anticipata – come il caso dell’Alto Adige – o posticipata come in altre Regioni.

Presto parte la gara d’appalto per le forniture

Il commissario Domenico Arcuri dovrebbe far partire, a stretto giro di posta, la gara d’appalto per la fornitura del quantitativo necessario di test sierologici. Per velocizzare i tempi, su suggerimento del comitato tecnico scientifico, potrebbero essere impiegati anche militari e forze dell’ordine, dotati di un kit medico per effettuare i test, che comunque non potranno essere obbligatori ma fortemente consigliati..

A scuola esami a campione per gli alunni

Per gli alunni, invece, il Comitato Tecnico Scientifico prevede esami a campione. Il governo Conte, per ovviare a questo problema, starebbe valutando l’ipotesi di istituire ogni istituto scolastico italiano di un medico. Tutto ciò affinché si possa garantire un ritorno in classe in piena sicurezza, nel rispetto delle norme anti-Coronavirus.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica