Scontro social tra Scanzi e Senaldi. Il piacione del Fatto si vanta: io primo su Twitter. La replica: io invece lavoro

14 Lug 2020 17:45 - di Redazione

Andrea Scanzi si vanta per la classifica che lo vede ai primi posti tra i giornalisti più attivi sui social. Scanzi, giornalista del Fatto e ospite (quasi) fisso di Lilli Gruber, è al primo posto, seguito da Nicola Porro e Enrico Mentana. Non è una classifica che certifica la bravura, ovviamente, ma solo il protagonismo sui social con relativi seguaci. Una performance che con il giornalismo ha poco a che fare. Ma Scanzi se la rivende come se avesse vinto il Pulitzer.

Ecco il suo commento: “Primo posto ad aprile. Primo posto a maggio. E primo posto a giugno. Con distacchi abissali e la top ten dei post più performanti tutta mia. Che classifica meravigliosa. Spiace solo per l’assenza dei Bechis e Senaldi. Daje. E grazie!!! (Ma è solo l’inizio)”.

Pietro Senaldi, direttore di Libero, gli replica così: “Caro andrea complimenti. Dove sono? A lavorare… non ho instagram non ho tempo non uso facebook ho solo twitter e posto le mie interviste settimane dopo averle fatte. Non sono in concorso, facciamo due lavori diversi”.

Impietosi i commenti degli utenti. Scrive uno di loro: “Eppure un tempo I “giornalisti” si lodavano per articoli che scrivevano e competenza nell’esporre materia… Ora invece x attivismo sui social…”. E un altro ricorda che anche il Grande Fratello ha avuto altissimi share. Ma Scanzi, evidentemente, si accontenta di poco.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA