Salvini a Lampedusa fa il pieno di selfie ma all’hotspot un tunisino gli grida: sei un fascista!(video)

giovedì 23 Luglio 16:44 - di Adele Sirocchi

La Guardia costiera nella notte ha sottoposto a fermo amministrativo la nave Ocean Viking, di bandiera norvegese e operante per conto dell’organizzazione non governativa Sos Mediterranee. L’ispezione della nave Ocean Viking – spiega la Guardia costiera in un comunicato – “ha evidenziato diverse irregolarità di natura tecnica e operativa tali da compromettere non solo la sicurezza dell’unità e dell’equipaggio ma anche delle persone che sono state e che potrebbero essere recuperate a bordo, nel corso del servizio di assistenza ai migranti”.

Fermo amministrativo per la Ocean Viking

La nave è stata sottoposta a “fermo amministrativo” che permarrà fino alla rettifica delle irregolarità rilevate in sede ispettiva e, per alcune di esse, sarà necessario l’intervento dello Stato di bandiera che detiene la responsabilità della conformità della nave rispetto alle Convenzioni internazionali e alla legislazione nazionale applicabile.

A Lampedusa 550 migranti in 24 ore

Ma se la Ocean Viking è ferma non si arrestano gli sbarchi sulle nostre coste. In particolare a Lampedusa dove sono arrivati nelle ultime ore 550 migranti. Una situazione di grande tensione che, in assenza di una nave quarantena, mette a repentaglio la salute di tutti i residenti dell’isola. E a Lampedusa oggi è arrivato Matteo Salvini che, all’aeroporto, ha fatto il pieno di selfie e applausi. Quindi si è recato a casa di Rosa Policardo, una signora novantenne che è una sua fan sfegatata. ”Ci siamo commossi entrambi” ha commentato Salvini appena uscito.

Salvini all’hotspot: criminale la politica dei porti aperti

Ha poi visitato l’hotspot di Contrada Imbriacola dove ci sono al momento 761 ospiti, a fronte di una capienza di circa un centinaio di persone, di cui 40 donne e 20 minori. “A regime ogni giorno possono essere trasferiti verso la terraferma in 300”, hanno spiegato gli organizzatori della struttura al leader della Lega, Matteo Salvini. I migranti sono per lo più di nazionalità tunisina.  Uno di loro ha urlato contro Salvini: “Sei un fascista!”.

“La politica dei porti aperti del governo è assolutamente criminale. Sono quadruplicati gli sbarchi rispetto all’anno scorso”, ha commentato Salvini. E ha aggiunto: “Sono a Lampedusa per dire agli italiani che è un’isola stupenda e merita di essere punto di riferimento per le vacanze perché la gente è ospitale”. Ma le disdette a causa dei troppi migranti che arrivano a ritmo serrato sull’isola non sono tardate ad arrivare.

“Hanno cominciato da oggi a fare i tamponi a tutti, fino a ieri c’era solo il test sierologico per l’attendibilità che ha – ha commentato Salvini – Ieri c’è stato il record degli sbarchi 29 in tutto, penso alla stagione turistica, ai lavoratori, i lampedusani e dico che non si può lavorare così. Penso anche alle forze dell’ordine che lavorano in queste condizioni, ai volontari, è insostenibile. Ci sono brande e materassi ovunque, gente ovunque”.

Qui #Lampedusa, prima di visitare l'hotspot dell'isola, oramai al collasso, e incontrare cittadini esasperati da un governo complice dei criminali.Vi aggiorno, Amici.

Pubblicato da Matteo Salvini su Giovedì 23 luglio 2020

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica